Grazie, Signore, grazie.
Grazie per tutti i regali che Tu mi hai offerti oggi,
grazie per tutto quello che ho veduto, sentito, ricevuto.

Grazie per l’acqua che mi ha svegliato, per il sapone profumato e il dentifricio fresco.
Grazie per i vestiti che mi proteggono, per il
loro colore e il loro taglio.

Grazie per la strada accogliente che mi ha
portato, per le vetrine dei negozi,
per le vetture, per i passanti,
per tutta la vita che scorreva rapida fra
le mura delle case.

Grazie per il bimbo che ho guardato giocare
sul marciapiede di fronte
Grazie per i suoi pattini a rotelle e per l’aria
strana che aveva quando è caduto.

Grazie per i saluti che mi hanno rivolto,
per le strette di mano che ho dato,
per i sorrisi che mi hanno offerto.

Grazie di essere qui, Signore.
Grazie di ascoltarmi, di prendermi sul serio,
di ricevere nelle tue mani il fascio dei
miei doni per offrirli al Padre tuo.
Grazie, Signore,
Grazie.

(Michel Quoist)
Padre Michel Quoist (Le Havre, 1921 – Le Havre, 18 dicembre 1997) è stato un presbitero e scrittore francese.