“Gli oppressori non sentono il loro avere in sovrappiù come un privilegio che disumanizza gli altri e loro stessi”.
Paulo Freire