ATTO DI DENUNCIA!


Signor Primo Ministro Giuseppe Conte,
mi sento in dovere di denunciarla pubblicamente per il reato di abuso di ufficio di cui all’art. 323 del codice penale.

Lei, nella seduta di ieri del Parlamento di Strasburgo, ha affermato di rappresentare tutti gli Italiani, e ha riversato su tutti gli Italiani le accuse che venivano rivolte a lei come Presidente del Consiglio Italiano

Lei non è il Presidente della Repubblica che, questo sì, rappresenta indistintamente tutti gli Italiani. Lei non riveste nemmeno una carica istituzionale come il Presidente del Senato o la Presidente della Camera.

Lei riveste una carica politica e, in quanto tale, rappresenta il Governo Italiano che a sua volta rappresenta appena 22.060.115 italiani (il 37,23%), se è vero che hanno votato il 73% degli aventi diritto e di questi il Governo che lei dovrebbe guidare ha avuto il 51% di suffragi.

No, caro Presidente del Consiglio!

Lei non rappresenta l’Italia e, soprattutto non rappresenta me e altri 37.193.484 italiani. Lei cioè non rappresenta il 62,77% degli italiani!

Perché questa prevaricazione e questo furto di identità?

Stia attento. Le maschere in politica, prima o poi, cadono.

E ci sarà da ridere se il “popolo” che lei pretende di rappresentare si accorgerà che il re è nudo.

 

(don Aldo Antonelli, del profilo Facebook, 13.02.2019)