Credo in un’umanità diversa, più fraterna.

Il mondo ha bisogno di respirare armoniosamente in maniera umana.

Gli uomini tutti devono arrivare a riconoscersi gli uni gli altri come uomini,

come fratelli, nell’utopia della fede.

Credo nell’impossibile e necessario uomo nuovo!

Non credo nella segregazione razziale e classista.

(Perché una sola è l’immagine di Dio nell’uomo).

Non credo in nessuna schiavitù.

(Perché tutti abbiamo il diritto e il dovere di vivere nella libertà di figli con cui Cristo ci ha liberati).

Non credo in nessun capitalismo

(Perché il vero capitale umano è l’uomo).

Non credo nello sviluppo delle minoranze

né nello sviluppo “riformista” della maggioranza.

(Perché questo sviluppo non è più l’uomo nuovo della pace).

Non credo nel progresso a qualsiasi prezzo.

(Perché l’uomo è stato comprato al prezzo del sangue di Cristo).

Non credo nella logorante società dei consumi.

(Perché soltanto sono beati quelli che hanno fame e sete di giustizia).

Non credo nel cosiddetto ordine dello status quo.

(Perché il regno di Dio e degli uomini è un cielo nuovo e una nuova terra).

Non credo nella città celeste a spese della città terrena.

(Perché la terra è l’unica strada che ci può portare al cielo).

Non credo nella città terrena a spese di quella celeste.

(Perché “non abbiamo qui una città permanente e andiamo verso quella che deve venire”).

Non credo nell’uomo vecchio.

(Perché credo nell’uomo nuovo).

Amen. Alleluia!

Dom Pedro Casaldaliga