Si svolgerà dal 24 al 26 agosto a Cochabamba il primo incontro dei vescovi boliviani con i rappresentanti delle comunità amazzoniche del Paese.

L’incontro mira ad implementare le proposte che i vescovi boliviani presenteranno in occasione del Sinodo di ottobre. Come ha affermato il segretario tecnico della Rete ecclesiale panamazzonica, Willy Llanque, «i vescovi vogliono conoscere direttamente le necessità e le domande dei popoli e delle comunità amazzoniche, per poter portare la loro voce».

Si parte dal documento uscito dalle consultazioni dello scorso anno, che contiene la denuncia dell’aggressione permanente al territorio amazzonico. Uno dei principali temi sarà «identificare azioni concrete per frenare le aggressioni sistematiche all’ecologia integrale, con il proposito di custodire l’opera della creazione».

All’incontro parteciperanno il presidente della Ceb, mons. Ricardo Centellas, i 14 vescovi delle nove giurisdizioni amazzoniche del Paese, decine di rappresentanti di popoli amazzonici e i membri della Repam Bolivia. Con loro, tra gli altri, il segretario speciale del Sinodo, padre Micheal Czerny, e il segretario esecutivo della Repam, Mauricio López.

 

Adista, 21/08/2019