Il regista su Twitter: “Entro la fine di oggi sarete addestrati a odiare Soleimani. Sarete felici che Trump lo abbia assassinato”

 

“Salve compagni americani. Conoscete quest’uomo?” Inizia così il post che il regista Michael Moore (noto per i suoi documentari critici sui problemi e le contraddizioni del sistema politico, economico e sociale degli Stati Uniti, da Bowling a Columbine a Fahrenheit 11/9) dedica all’uccisione del capo delle forze iraniane al-Quds, Qassem Soleimani e alle conseguenze per gli americani.

“Sapevate – prosegue Moore nel post al quale allega una foto di Soleimani – che era il vostro nemico? Cosa? Mai sentito parlare di lui? Entro la fine di oggi sarete addestrati a odiarlo. Sarete felici che Trump lo abbia assassinato. Farete come vi è stato detto. Preparatevi a inviare i vostri figli e le vostre figlie in guerra”.