Una persona autenticamente cristiana può essere gay o lesbica? È una domanda che ci pone un nostro amico del Mali, una domanda che molti si pongono, ad alta voce o nel loro cuore. È come chiedersi: può una persona omosessuale gettare un ponte tra la sua sessualità e la sua fede? Ecco la nostra risposta.

È una domanda molto seria. Sì, noi (io e gli amici con cui lavoro) crediamo con forza che una persona autenticamente cristiana possa essere gay o lesbica. Cristo è per tutti, a prescindere dalla razza, dal sesso e dal genere: è la Buona Novella annunciata da Gesù.

Ci sono dei passi biblici che guidano la nostra fede e ci aiutano ad approfondirla nella fiducia e nella gioia. Ne voglio condividere alcuni con te. Dice san Paolo in Galati 3:28: “Non c’è più giudeo né greco; non c’è più schiavo né libero; non c’è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù”; in Giovanni 3:16, invece, troviamo scritto: “Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna”.

Il cristianesimo è quindi una religione accogliente, come leggiamo in Romani 15:7: “Accoglietevi perciò gli uni gli altri come Cristo accolse voi, per la gloria di Dio”.

L’omosessualità non dovrebbe impedire a nessuno di vivere la propria fede, anzi, l’omosessualità va vissuta in modo corretto alla luce della propria fede. È vero che il cristianesimo è spesso usato come scusa per discriminare (specialmente in Africa, dove molte culture e molte società lo hanno abbracciato), ma non è questa la sua vocazione.

La gioia di una persona autenticamente cristiana è essere libera di amare e prendersi cura dell’altro, ed è una gioia che deve partire da noi stessi. Per questa ragione un omosessuale, una lesbica, una persona bisessuale o etero etc. può assolutamente essere un/a cristiano/a, e un/a cristiano/a autentico/a, se vive la sua fede in questo modo.

So bene che non tutti saranno d’accordo con il tuo essere gay e cristiano, ma questo non deve impedirti di esserlo, o farti diventare un cristiano di serie B. Non è facile, perché un po’ tutti siamo cresciuti con l’idea che le Chiese hanno di come dovrebbero essere i cristiani, ma oggi il cristianesimo è vecchio di 2020 anni, ed è migliore di quanto fosse 2020 anni fa.

Io sono gay e cristiano, e personalmente ti posso dire che non è facile vivere una vita gay da cristiano: riceverai molte critiche, commenti, e discriminazioni dalla Chiesa, ecco perché Matteo 5:10 “Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli” è il versetto che ci dà il coraggio necessario nella nostra vita quotidiana.

 

Riflessioni di Adélard pubblicate sul sito GayChristianAfrica il 12 marzo 2020, liberamente tradotte da Giacomo Tessaro, tratto da Progetto Gionata, 16 Marzo 2020

Testo originale: Can a genuine Christian be gay or lesbian?

ALTRE STORIE E INFO SU> gaychristianafrica.org