Grazie al vostro supporto, il nostro movimento BDS per la libertà, la giustizia e l’uguaglianza ha continuato a crescere in dimensione e impatto nel 2019

L’amministrazione Trump e il governo Boris Johnson, entrambe anti-palestinesi, sono più che mai impegnati direttamente nella disperata guerra di repressione israeliana contro la difesa dei diritti dei palestinesi e in particolare il movimento BDS. Grazie al tuo supporto, il nostro movimento BDS per la libertà, la giustizia e l’uguaglianza ha continuato a crescere in dimensione e impatto nel 2019

 Dona ora per aiutarci a rispondere.

Ecco alcuni aspetti salienti dell’impatto del BDS nel 2019:

  1. Il Sudafrica ha declassato le relazioni diplomatiche con Israele, privando la propria ambasciata di Tel Aviv di mandati politici, economici e commerciali. Il presidente Cyril Ramaphosa ha annunciato la politica a sostegno del “diritto del popolo palestinese all’autodeterminazione”.

  2. Importanti sindacati europei hanno sostenuto la responsabilità di Israele per la violazione dei diritti dei palestinesi. La Federazione europea dei sindacati dei servizi pubblici, che rappresenta otto milioni di lavoratori dei servizi pubblici, ha approvato una risoluzione che chiede di sospendere l’accordo di associazione UE-Israele. Il Congresso dei sindacati del Regno Unito, che rappresenta 48 sindacati e sei milioni di persone, ha votato per porre fine al commercio di armi con Israele che viola i diritti dei palestinesi e per fare pressioni sulle multinazionali affinché pongano fine alla complicità nelle violazioni dei diritti dei palestinesi.

  3. Importanti compagnie internazionali si sono ritirate dalle gare di appalto per costruire la ferrovia israeliana per le colonie illegali su terra palestinese rubata a Gerusalemme est occupata, mentre aumentava la pressione sulla complicità delle violazioni dei diritti da parte di Israele. Queste includevano l’australiana Macquarie, la canadese Bombardier, la francese Alstom, la tedesca Siemens e un consorzio greco.

  4. Continua a crescere tra progressisti e liberali statunitensi il supporto per il BDS e il diritto al boicottaggio. Il 44% degli elettori democratici statunitensi sostiene il BDS, mentre solo il 15% si oppone. Il 72% di tutti gli americani si oppone alle leggi che penalizzano le persone che boicottano Israele, con l’80% dei democratici che si oppone a tali leggi. I rappresentanti democratici del Congresso Ilhan Omar, Rashida Tlaib e John Lewis hanno presentato una storica risoluzione della Camera che afferma il diritto al boicottaggio, e i Socialisti Democratici d’America si sono impegnati nell’organizzazione del BDS nazionale .

  5. Sempre più artisti stanno cancellando spettacoli e assumendo posizioni pubbliche a sostegno del boicottaggio culturale dell’Israele dell’apartheid. Ad esempio, il rapper di Brooklyn Kota ha annullato uno spettacolo di Tel Aviv. La pluripremiata autrice Kamila Shamsie ha promosso in maniera potente la causa degli artisti che boicottano Israele nella TV del Regno Unito . Il cantante dei Napalm Death ha appoggiato il boicottaggio culturale. Un attore vincitore del premio Emmy ha rifiutato un’audizione per sostenere al BDS. E un vincitore del prestigioso Turner Prize ha dato il suo appoggio al BDS.

  6. Le campagne per un embargo militare contro Israele sono cresciute e hanno ottenuto vittorie. Il colosso assicurativo francese AXA ha parzialmente disinvestito dalla società israeliana produttrice di armi Elbit Systems. 200 organizzazioni e individui che rappresentano i movimenti del Sud del mondo hanno fatto un appello per un embargo militare contro Israele. Un tribunale popolare in Messico ha ritenuto i governi di Israele e Messico e le società partner, colpevoli di collaborazione nelle violazioni dei diritti umani  dei palestinesi e dei messicani. L’Agenzia delle Entrate del Canada ha revocato lo stato di istituto caritativo di un’organizzazione non-profit per il suo sostegno all’esercito israeliano.

  7. La 15° Israeli Apartheid Week, che si svolge ogni anno, ha avuto un successo ancora maggiore nel 2019, con oltre 200 eventi, in 30 paesi, in cinque continenti, tutti sotto il tema “Stop Arming Colonialism”.

  8. In Europa, si stanno compiendo ulteriori passi verso la messa al bando di beni e servizi prodotti nelle colonie illegali israeliane. Il consiglio comunale di Oslo ha escluso beni e servizi delle colonie dalle sue forniture e la Corte di Giustizia Europea ha stabilito che i prodotti delle colonie devono essere accuratamente etichettati. La Camera bassa del parlamento irlandese ha approvato un disegno di legge per vietare i prodotti delle colonie, muovendosi verso l’approvazione di una legge sulla messa al bando.

  9. Le vittorie nelle università negli Stati Uniti, in India e nel Regno Unito hanno mostrato un sostegno crescente per il boicottaggio accademico di Israele e per il disinvestimento a livello dei campus. Negli Stati Uniti un dipartimento della New York University e il Consiglio del Pitzer College hanno votato per boicottare gli studi all’estero in Israele. Il Comitato consultivo per la responsabilità aziendale nelle politiche di investimento (ACCRIP) della Brown University ha votato per raccomandare che la scuola disinvesta da società che facilitano le violazioni israeliane dei diritti umani. Una università indiana ha concordato di non ospitare eventi futuri del governo israeliano a seguito delle proteste studentesche. La British Society for Middle Eastern Studies ha approvato l’appello palestinese per il boicottaggio accademico.

  10. La Episcopal Church degli USA, con 1,7 milioni di membri, sta disinvestendo da Caterpillar, Motorola Solutions e Israel Discount Bank per la loro complicità nelle violazioni dei diritti umani da parte di Israele. La chiesa continua l’impegno critico con Facebook, Booking.com e TripAdvisor.

  11. La campagna per il boicottaggio di HP sta crescendo, con i sindacati che guidano l’iniziativa. I sindacati che hanno votato per il boicottaggio di HP includono FNV nei Paesi Bassi, con 1,2 milioni di membri; Unite, il secondo sindacato più grande del Regno Unito, con 1,1 milioni di membri; e la Maritime Union of Australia – Sydney Branch. Inoltre, 11 organizzazioni in India hanno dichiarato i propri uffici Zone Libere da HP.

  12. Il Partito laburista britannico ha ribadito il suo sostegno alla sospensione della vendita di armi a Israele, al fine di ritenere Israele responsabile per le violazioni dei diritti dei palestinesi.

  13. E il vincitore dell’Eurovision nella Tel Aviv dell’apartheid è stato … il movimento BDS per i diritti dei palestinesi. Oltre 150.000 persone, centinaia di artisti e oltre 100 organizzazioni LGBT+ si sono uniti ai nostri appelli per il boicottaggio di Eurovision 2019. Si è presentato solo il 10% dei turisti previsti.

  14. Mentre i sostenitori dei diritti dei palestinesi e del BDS sono stati attaccati in Germania, 240 studiosi ebrei e israeliani hanno firmato una lettera al governo tedesco per difender il diritto di fare appello per il BDS come strumento di resistenza legittimo e non violento.

  15. Gli Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana (SPLAI) in Italia sono cresciuti del 50% da quando la campagna è stata lanciata a giugno. 150 attività commerciali, culturali e sportive in Italia si sono dichiarate libere dall’apartheid israeliano.

  16. In una vittoria anti-normalizzazione, una delegazione israeliana di uomini d’affari e funzionari governativi ha annullato la propria partecipazione a una conferenza d’affari in Bahrain, a seguito delle proteste e dell’opposizione nel mondo arabo e nello stesso Bahrain.

  17. Importanti vittorie giudiziarie hanno contrastato le campagne per reprimere il movimento BDS, rafforzando il diritto al boicottaggio. In tre casi, i tribunali tedeschi si sono pronunciati a favore dei diritti dei sostenitori del BDS di tenere eventi. Negli Stati Uniti, un giudice ha interrotto l’applicazione delle leggi anti-BDS del Texas. Un altro giudice ha autorizzato una causa contro tale legge per procedere. Un giudice respinto una causa contro il boicottaggio accademico di Israele e gli studenti di Fordham hanno ottenuto il diritto di costituire una sezione di Studenti per la giustizia per la Palestina.

  18. 50 azioni si sono svolte in 20 paesi per il secondo #BoycottPuma Global Day of Action. Sostenitori dei diritti umani palestinesi, appassionati di sport e l’ex calciatore del Barcellona Oleguer Presas, hanno invitato Puma a porre fine al suo sostegno all’occupazione militare israeliana.

  19. L’iniziativa online di BDS America Latina #StopCemex Day of Action, rivolta contro la società di cemento messicana Cemex, che aiuta a costruire il muro e le colonie di Israele, ha dirottato l’annuale Cemex Day dell’azienda. In un giorno che Cemex dedica a celebrare se stessa, un milione di persone sono state invece raggiunte online con il messaggio: #StopCemex dalla costruzione dell’apartheid israeliana.

  20. A seguito di una campagna BDS, Panamericana, la più grande catena di librerie in Colombia, ha interrotto il suo contratto con la società di sicurezza globale G4S a causa della sua complicità nelle violazioni israeliane dei diritti dei palestinesi.

Mentre le forze di estrema destra hanno conseguito vittorie in Israele e in altre parti del mondo nel 2019, la crescita del nostro movimento anti-razzista BDS, con il sostegno di alleati di buoni principi in tutto il mondo, fornisce un raggio di speranza che un altro mondo sia possibile per i palestinesi, così come lo è per le persone che subiscono ingiustizie in tutto il mondo.

 

 Fai clic qui per donare per aiutarci a vincere!

Fonte: BNC

Traduzione di BDS Italia