“Fratelli nostri che vivete nel primo mondo:

 

affinché il suo nome non venga ingiuriato,

 

affinché venga a noi il suo Regno, e sia fatta la sua volontà,

 

non solo in cielo, ma anche in terra,

 

rispettate il nostro pane quotidiano,

 

rinunciando, voi, allo sfruttamento quotidiano;

 

non fate di tutto per riscuotere il debito che non abbiamo fatto

 

e che vi stanno pagando i nostri bambini,

 

i nostri affamati, i nostri morti;

 

non cadete più nella tentazione

 

del lucro, del razzismo, della guerra;

 

noi faremo il possibile per non cadere nella tentazione

 

dell’odio o della sottomissione,

 

e liberiamoci, gli uni gli altri, da ogni male.

 

Solo così potremo recitare assieme

 

la preghiera della famiglia che il fratello Gesù ci insegnò.

 

Padre nostro, Madre nostra, che sei in cielo e sei in terra.”

 

dom Pedro Casaldaliga