Signore, nel mondo quanto dolore e quante lacrime causati dalle guerre, dalle persecuzioni, dalle ingiustizie e dalla fame di milioni di nostri sorelle e fratelli. Togli il velo dai nostri occhi e aiutaci a riconoscerci gli uni gli altri come portatori della tua immagine divina e del tuo splendore;

 

Signore, preservaci dalla tentazione di sentirci salvati perchè ogni domenica veniamo in chiesa. Fa che l’ascolto della tua Parola ci renda attenti, coraggiosi e fedeli al tuo insegnamento in ogni giorno della nostra vita;

 

Il 9 ottobre la Chiesa ricorda Sant’Abramo patriarca di Israele, uomo dell’accoglienza e padre dei credenti in un unico Dio. In questi tempi cattivi, segnati da chiusure e respingimenti ostili, l’esempio di Abramo ci stimoli a ritrovare in noi il volto di credenti ospitali che si fanno immagine di un Dio ospitale;

 

Domani 11 ottobre / oggi 11 ottobre si celebra in tutto il mondo la Giornata delle bambine e delle ragazze. Affinchè a ogni bambina e ragazza venga data la possibilità di esprimere le proprie potenzialità e di seguire le proprie aspirazioni e i propri sogni: contro lo sfruttamento, la povertà, la schiavitù;

 

Dal 2014, l’11 ottobre – giorno di apertura del Concilio Vaticano II nel 1962 – si festeggia San Giovanni XXIII. Affinchè cardinali, vescovi, preti e tutte le comunità ecclesiali facciano proprie le parole di papa Francesco “il Concilio bisogna farlo più che parlarne”;

 

Signore, mentre ti rendiamo grazie per la liberazione dei padri Pierluigi Maccalli e Nicola Chiacchio rapiti in Niger nel 2018, non possiamo non pensare a padre Paolo dall’Oglio rapito in Siria nel 2013. Vogliamo continuare a sperare che sia vivo e che un giorno lo vedremo tornare a casa;

 

Per noi e le nostre comunità. Concedi a noi di saperci fermare per condividere con la famiglia o con gli amici un tempo di convivialità, di ascolto e di vero dialogo;