Circa 2.600 sacerdoti cattolici, operatori parrocchiali, diaconi e assistenti pastorali si sono finora espressi contro il “no” del Vaticano alla benedizione delle coppie gay e lesbiche.
Una lista con i firmatari è stata consegnata sabato a Bonn dal sacerdote, responsabile della pastorale universitaria di Würzburg, Burkhard Hose al vescovo di Aquisgrana Helmut Dieser e alla portavoce, che si occupa di politica familiare, del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK), Birgit Mock.
La campagna sarà continuata dalla rivista “Publik Forum”.

Il “no” del Vaticano alla benedizione delle coppie gay e lesbiche continua a preoccupare i rappresentanti della Chiesa tedesca. Il prete cattolico e responsabile della pastorale universitaria di Würzburg, Burkhard Hose, ha definito la dichiarazione della Congregazione romana per la dottrina della fede “quasi bizzarra” e “extraterrestre”. Le benedizioni “non sono un possesso della Chiesa, ma un dono di Dio”, ha detto Hose sabato consegnando una lista di firme della campagna #mehrSegen iniziata da lui e da Bernd Mönkebüscher, un prete di Hamm, nel Nord Reno-Westfalia. In questo contesto, circa 2.600 sacerdoti, assistenti parrocchiali, assistenti pastorali e diaconi hanno finora sostenuto la causa proposta e vogliono continuare a benedire le coppie omosessuali se lo desiderano.

La lista delle firme è stata accettata dal vescovo Helmut Dieser di Aachen e da Birgit Mock, portavoce della politica familiare del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK). Entrambi dirigono il forum sulla moralità sessuale del Cammino sinodale, il dialogo sul futuro della vita della chiesa in Germania avviato dai vescovi tedeschi e dalla ZdK. Il forum si è riunito per una sessione di un giorno alla ZdK di Bonn.

Mock: segno importante


La Mock ha parlato di un segno molto importante per quanto riguarda la petizione. La maggioranza dei membri del forum sulla moralità sessuale è a favore del mantenimento, in Germania, di un’autorizzazione ufficiale per le cerimonie di benedizione che riguardano le coppie omosessuali.

L’obiettivo fondamentale era quello di considerare la sessualità come una forza positiva negli insegnamenti della Chiesa. Questo non dovrebbe estendersi solo al matrimonio tra un uomo e una donna, ha detto. “Costringere le coppie, che vivono relazioni amorose significative, che considerano la fedeltà e il rispetto reciproco come criteri fondanti della loro unione, a negare la loro sessualità come coppia non corrisponde alla nostra immagine di essere umano e di Dio”, ha sottolineato Mock. “I segnali di stop da Roma” li ha descritti come inutili in questo contesto.

Dieser: lacerazione di molti pastori


Il vescovo Dieser ha fortemente criticato la tempistica della pubblicazione della dichiarazione da parte del Vaticano: “Nel mezzo degli sforzi del cammino sinodale, la dichiarazione romana ha causato irritazione e fastidio”. Il vescovo comprende il conflitto interiore di molti pastori, anche nella sua diocesi, tra la fedeltà alla Chiesa e il desiderio di poter benedire le coppie gay e lesbiche.

(…) Egli spera in un ulteriore sviluppo dell’insegnamento della Chiesa in modo che le cerimonie di benedizione per le coppie omosessuali non si trovino più in una “zona grigia” in futuro, ma che diventino prassi abituale.

“Publik Forum” continua l’azione


La lista delle firme è “un promemoria e un mandato per l’ulteriore discussione nel cammino sinodale! Tutto questo ci spinge ancora di più ad assumerci la responsabilità della realtà pastorale in Germania. Inoltre porteremo le loro preoccupazioni nei nostri dibattiti del Forum, ma anche, speriamo, presto nel dialogo con le autorità romane”, hanno detto Mock e Dieser. “Il dialogo deve continuare!”.

Mock e Mönkebüscher avevano lanciato la loro campagna su Internet il 15 marzo, che ora viene continuata dalla rivista “Publik Forum”. Lo stesso giorno, la Congregazione Romana per la Dottrina della Fede aveva dichiarato che la Chiesa Cattolica non aveva l’autorità di benedire le relazioni omosessuali, poiché queste unioni non corrispondevano alla volontà divina.

27 marzo 2021

(Liberamente tradotto da don Paolo Zambaldi)

https://www.kirche-und-leben.de/artikel/2600-unterstuetzer-fuer-aufruf-zur-segnung-homosexueller-paare