Signore, che ti sei presentato al tuo popolo come liberatore da ogni schiavitù. Fa che anche noi, oggi, ci sentiamo liberati dagli idoli del denaro, del potere, del successo, consapevoli della nostra natura di creature e del nostro bisogno della tua tenerezza;

Signore, quante volte anche noi frequentiamo la liturgia per abitudine o sperando di avere in cambio –  da Dio – una grazia richiesta e riducendo, così,  la nostra Chiesa ad un mercato. Donaci di saper trasformare il nostro corpo nel tempio in cui ognuno può specchiarsi e trovare accoglienza e misericordia;

In questo cammino di Quaresima, ancora una volta, ci viene proposta la croce come scandalo. Signore fa che la croce diventi per noi il luogo della trasformazione del dolore di tante donne e tanti uomini insegno universale di speranza e coraggio

Per tutti quelli che osano chiedere pace, rispetto, lavoro; in particolare per suor Ann che, in ginocchio e piangendo, davanti alla violenza della polizia chiede pace per la popolazione del Myanmar

Per noi e la nostra comunità. Signore, aiutaci ad alzare lo sguardo e a guardare le stelle, a sognare e darci da fare per tenere aperte le porte della gentilezza, della mitezza e della gioia nonostante tutto;

Pensiero di Dietrich Bonhoeffer

“L’essenziale dell’ottimismo non è soltanto guardare al di là della situazione presente, ma è una forza vitale,

la forza di sperare quando gli altri si rassegnano,

la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca,

la forza di sopportare gli insuccessi,

una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica a sè.”