Carissime/i,

per questa Quaresima (ma continueremo anche per tutto il tempo di Pasqua!), in chiesa a Visitazione durante le celebrazioni liturgiche raccoglieremo le offerte destinate ai progetti delle suore comboniane in Palestina.

Io ho avuto la fortuna alcuni anni fa di visitare le loro strutture e posso garantire la serietà del servizio.

Il nostro piccolo aiuto possa arrivare a chi ha bisogno e diventi un segno di pace, giustizia e speranza per quella terra e i popoli che la abitano!

don Paolo Zambaldi

Link alla pagina dell’associazione “La Tenda di Amal – Onlus”

Cosa si propone il progetto?

Il progetto mira a sostenere le persone che insegnano e si prendono cura dei bambini. Cerca di migliorare le strutture là dove sono gravemente inadeguate. Il progetto scaturisce dalle richieste della stessa comunità Jahalin e coinvolgerà 11 villaggi.

Il progetto è destinato ai 120 bambini Jahalin provenienti da 11 villaggi beduini situati tra Gerusalemme e Gerico. Ma accanto ai bambini, tutte le comunità ne avranno beneficio.

Chi è il referente sul territorio?

Responsabile del progetto “Tutti a Scuola in Terra Santa” è l’Iistituto delle Suore Comboniane di Roma. Referente è suor Agnese Elli, missionaria Comboniana. Lei gestirà i soldi che raccoglieremo secondo le finalità e le modalità qui esposte.

Cosa ci mettono le comunità beduine?

Gli asili saranno affidati a giovani delle stesse comunità beduine, alcune di esse laureate. Ma sarà necessaria una supervisione costante e un programma di formazione e accompagnamento per aiutarle nello svolgimento del loro servizio.

Attraverso i loro capi le comunità Jahalin sono impegnate a:

-Selezionare le persone che lavoreranno nel progetto.

-Comlpetare il salario delle insegnanti.

-Provvedere alla sistemazione e manutenzione dei locali, del cortile, dei giochi e delle latrine.

Perché sostenere questo progetto?

Perché sono in pochi ad occuparsene e in moltissimi a ignorare la loro sofferenza. Perché privare i bambini beduini di un’infanzia felice significa mettere le basi di un futuro triste…per tutti.

I costi del progetto

A partire dal 2015, il progetto TUTTIASCUOLAINTERRASANTA ha visto l’ingresso provvidenziale della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) in qualità di partner co-finanziatore per tre anni (2015-2018). La cifra erogata annualmente dalla CEI a partire dall’anno 2015-2016 si aggira sui 50mila euro. Questi soldi provengono da l’8XMILLE raccolti dalla Chiesa cattolica Italiana.

La rete  TUTTIASCUOLA che dal 2013 aveva dovuto sostenere integralmente il costo del progetto ha visto così ridimensionato a partire dal 2015 l’onere finanziario a suo carico. L’obiettivo delle rete rimane comunque ambizioso: ogni anno vanno raccolti € 10mila che vanno ad aggiungersi a quelli donati dalla CEI. Finora la provvidenza insieme a tanti amici ci ha permesso di onorare questo impegno con le scuole materne. Vogliamo continuare così.

11 Scuole Sostenute

30 Insegananti Formati

250 Bambini

4 Anni di Sostegno