PIC. Nonostante manchino ancora due mesi alla fine dell’anno, il 2020 – con un numero record di demolizioni israeliane a Gerusalemme Est – ha già superato gli anni precedenti. Così ha affermato Ir Amin, un gruppo di attivisti israeliani,...
Due giornalisti Gideon Levy e Alex Leval su Haaretz hanno raccontato una storia che più di mille analisi, dà contezza di ciò che significa oppressione, arbitrio, violenza, in terra d’Israele.   Cos’è un grande giornalismo d’inchiesta? Cosa significa essere giornalisti sul...
L’unione fa la forza: nasce Rete Italiana Pace e Disarmo   Il 21 settembre è la Giornata internazionale della Pace, istituita fin dal 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con un invito a tutti gli stati membri, organizzazioni regionali e non...
Il rapporto Eurac: sempre più migranti in Alto Adige. Gli africani sono solo il 14% del totale. Sulla bilancia: dati, percezioni distorte e imprenditori della paura. Chi sono i migranti in Alto Adige? Come funziona il loro inserimento a scuola,...
Questa immagine mette in evidenza i paesi di tutto il mondo che contribuiscono all'industria delle armi di Israele acquistando armi "testate sul campo" sui palestinesi.   Fonte: https://www.visualizingpalestine.org/visuals
L’urlo è il nome di un famoso dipinto del pittore norvegese Edvard Munch, realizzato in più versioni fra il 1893 e il 1910. Il soggetto urlante è la figura in primo piano, terrorizzata, che per emettere il grido si...
Dopo il caso Gregoretti, l’aula del senato dovrà decidere se dare l’autorizzazione al processo per il caso Open Arms, richiesto dal tribunale dei ministri di Palermo nei confronti dell’ex ministro dell’interno Matteo Salvini. L’accusa è di “sequestro plurimo di...
Unorthodox, la miniserie Netflix creata da Anna Winger e Alexa Karolinski, è la storia del viaggio, fisico e spirituale, che porta la diciannovenne Esty (Shira Haas) alla ricerca della propria identità, dalla rigida comunità chassidica Satmar di Williamsburg, a...
Il "caffè sospeso", è una usanza consolidatasi nel tempo nei bar di Napoli... Quando qualcuno era felice per qualche ragione, invece di pagare un solo caffè, il suo, ne pagava due: uno per sé e uno "sospeso" per chi veniva...
“In Brasile si sta compiendo un genocidio”.  Inizia così  la lettera, che pubblichiamo sotto, scritta dal frate domenicano Frei Betto, noto scrittore e teologo della  liberazione,  che definisce un genocidio la morte di migliaia e migliaia di persone, sia...

ULTIMI ARTICOLI