Gionata è un progetto di volontariato culturale volto a far “conoscere il cammino che i cristiani LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) fanno ogni giorno nelle loro comunità e nelle varie Chiese”, in modo che queste esperienze possano aiutare la società e le Chiese ad aprirsi alla comprensione e all’accoglienza delle persone omosessuali.

Come scrive Padre Martin, autore del volume “costruire un ponte”, usare l’acronimo LGBT è “teologicamente utile e rispettoso” e “riferendosi alle persone LGBT con il nome che in questo momento più utilizzano per se stesse, fa parte del “rispetto” richiesto dal Catechismo (N. 2358 ). Abbiamo con gioia fatto nostre le parole contenute al n. 250 di Amoris laetitia: «Ogni persona, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale, va rispettata nella sua dignità e accolta con rispetto» e non solo, «deve avere gli aiuti necessari per comprendere e realizzare pienamente la volontà di Dio nella propria vita». Vogliamo quindi dare il nostro contributo, affinchè queste parole importanti si realizzino pienamente nella Chiesa sia nell’accoglienza sia nella pastorale.

L’idea di questo Progetto, nata durante una chiacchierata tra amici durante un ritiro spirituale ed approfondita durante la preparazione della Veglia contro l’omofobia del Giugno 2007, è diventata concreta nel Settembre 2007 con la nascita del portale www.gionata.org e prosegue il suo cammino fino ad oggi facendo proprie le nuove esigenze emerse in seno alla comunità dei cristiani LGBT, delle loro famiglie e seguendo passo dopo passo il lento ma inesorabile cammino di apertura che le chiese cristiane stanno faticosamente portando avanti su questi argomenti.

Il Progetto Gionata è curato esclusivamente da volontari sparsi per tutta Italia, con diversi cammini di formazione (movimenti, gruppi di cristiani LGBT, esperienze di vita consacrata). Abbiamo scelto di parlare di fede e di cristiani LGBT, attraverso le testimonianze di vita, raccontando le varie esperienze pastorali in corso nelle varie Chiese ed il cammino – poco conosciuto – dei gruppi di cristiani LGBT, perché crediamo fermamente che i tempi siano maturi per avviare una discussione seria e serena su queste tematiche scomode.

A ognuno la scelta se partecipare o meno a questo cammino di conoscenza e di discussione.

Da giugno 2009 il progetto Gionata aderisce all’European Forum of lesbian, gay, bisexual & transgender christian groups (Forum europeo dei gruppi cristiani di Lesbiche, gay, bisessuali & transgender). Le notizie del Progetto Gionata sono riprese e pubblicate anche sul sito Il dialogo, sul mensile Tempi di Fraternità e sul bisettimanale Adista.

Da marzo 2018 il Progetto Gionata è sostenuto dall’Associazione cristiana “La Tenda di Gionata” fondata da alcuni volontari su sollecitazione di don David Esposito, un sacerdote della diocesi di Fermo prematuramente scomparso, che ha voluto far nascere una realtà di servizio (διακονία) che favorisse in Italia l’accoglienza, la formazione e l’informazione dei cristiani LGBT, dei loro familiari e degli operatori pastorali ed il dialogo su questi temi nelle diverse realtà cristiane.

PROGETTI IN CORSO

Traduttori di buona novella: In ogni parte del mondo sono tanti i cammini in corso che tentano di conciliare “fede e omosessualità”. Aiutaci a tradurre le testimonianze che li raccontano. Diventa anche tu un “traduttore di buona novella“.

Credenti e omosessuali. Le nostre storie: è un tentativo di raccogliere e pubblicare in rete testimonianze del cammino dei credenti omosessuali, perché le tue testimonianze possano essere d’aiuto per quanti vogliono capire, scoprire o conoscere questo cammino.

Progetto eventi: I cristiani LGBT esistono anche per quello che fanno, ovvero incontri, ritiri, convegni. Chiediamo a tutti i gruppi o associazioni di segnalarci iniziative e incontri su tematiche che riguardano il rapporto fra le persone LGBT e la fede.

Evangelici: si può vivere il proprio essere cristiani ed evangelici, accettando la propria omosessualità? Si può superare il concetto e la visione di omosessualità come peccato all’interno delle nostre chiese? Esperienze, approfondimenti e testimonianze di persone che vogliono continuare ad essere figli, fratelli, e servire Dio allo stesso modo di sempre, senza dover reprimere e rinnegare se stessi e la propria voglia di Amare, né davanti a Dio, né davanti agli uomini.

Gay Christian Africa: il portale bilingue su cui i cristiani LGBT africani del progetto Gay Christian Africa cercheranno di dar voce a chi in Africa non ha voce, diffondendo notizie, testimonianze e speranza in un continente troppe volte dimenticato.

3voltegenitori: è la rete per genitori cristiani con figli LGBT e i loro familiari, perché nessun genitore cristiano si senta mai solo nell’affrontare la scoperta dell’omosessualità del proprio figlio/a.

GabrielForum, la community di discussione per gay, lesbiche, bisex e trans cristiani. GabrielForum è una community di donne e uomini che provano a camminare insieme, pur nelle diversità di fede, di genere e vissuto, certi che la “Verità rende liberi”, affinchè nessuno si senta solo, diverso, escluso. Questa è la sfida, ti va di percorrerla? GabrielForum è stato creato dal Progetto Gionata nel novembre 2013 e insieme alla chat del forum GabrielTalk è diventato una comunità virtuale aperta a tutti.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie, sui documenti e le iniziative pubblicate? Niente di più facile, il portale mette a tua disposizione tanti servizi gratuiti per rimanere sempre informato in tempo reale. Vediamoli insieme.

Newsletter via mail: potete registrarvi da questo link» Per problemi scriveteci a: gionatanews@gmail.com

Social: puoi seguirci attraverso Facebook dalla pagina Progetto Gionata oppure con Twitter o il canale Telegram

Rss feed: puoi essere sempre informato sugli aggiornamenti di gionata.org iscriviti ai nostri Feed Rss

AIUTACI DIVENTA UN TRADUTTORE VOLONTARIO

Aiutaci, diventa un traduttore di buona novella del Progetto GionataSono tanti i cammini che tentano di conciliare “fede e omosessualità” nella chiesa cattolica ed anche nelle altre chiese. Aiutaci a raccontarli, aiutaci a tradurre dall’inglese, dal francese o dallo spagnolo le testimonianze che li descrivono. Diventa anche tu un “traduttore di buona novella” così, parola dopo parola, si schiuderanno nuove porte e nuove esperienze di fede…
Ricorda Gionata è anche tuo, anzi il progetto Gionata ha senso solo se ci sei anche tu, con le tue storie, le tue riflessioni, le tue lettere, le tue speranze, le tue proposte… pensaci. Ti aspettiamo.

NOTE LEGALI

A tutela del diritto d’autore

In ottemperanza alla legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito web (www.gionata.org) non ha carattere commerciale ed è realizzato esclusivamente da volontari, inoltre non venendo aggiornato ad intervalli regolari non è assimilabile alla categoria dei periodici e dei prodotti editoriali con diffusione pubblica e a periodicità regolare. Questo sito a tutela della proprietà intellettuale (diritto d’autore) ha adottato le seguenti “Note legali e a tutela della proprietà intellettuale“.

I contenuti di Gionara.org possono essere riprodotti secondo la licenza Creative Commons Non commerciale (CC BY-NC-SA 4.0)

Informativa sul trattamento dei dati personali (GDPR 2016/679)

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ed in relazione alle informazioni di cui si entrerà in possesso, ai fini della tutela delle persone e altri soggetti in materia di trattamento di dati personali, abbiamo adottato la seguente Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation)

I NOSTRI VOLONTARI

Dal giugno 2007 e nel corso di questi anni hanno collaborato al progetto Gionata tantissime persone e in tanti modi diversi, per dare voce con il loro impegno a tante storie e testimonianze (traduzioni, testimonianze personali, articoli) che raccontassero come vivono la fede i cristiani LGBT. Dietro ognuno di questi nomi c’è un volontario o una volontaria, dietro ogni nome ci sono tante storie di impegno e di lavoro. A ognuno di loro va il nostro grazie, senza il loro entusiasmo il Progetto Gionata non esisterebbe e, se vuoi, unisci anche la tua voce alla loro.