Crediamo nella missione di Gesù.

 

Crediamo nella missione della Chiesa.

 

Crediamo nella missione che annuncia Gesù e il suo Vangelo

e non propone l’esperienza di fede occidentale

come l’unica possibile.

 

Crediamo nella missione che raggiunge tutto l’uomo

e si fa carico delle speranze sociali,

economiche, politiche dei popoli.

 

Crediamo nella missione che sta dalla parte dei poveri

e non ha paura di denunciare gli abusi dei potenti sulla terra.

 

Crediamo nella missione che è attenta e informa

sulle reali cause che generano la povertà nel sud del mondo.

 

Crediamo nella missione

che non mostra immagini di bambini logori e affamati

allo scopo di riempire la cassetta delle offerte,

ma è attenta a non calpestare la dignità delle persone.

 

Crediamo nella missione che è solidarietà e scambio,

e non può essere mai vissuta “a senso unico”.

 

Crediamo nella missione che rifiuta

il paternalismo e l’assistenzialismo, per costruire con le persone.

 

Crediamo nella missione che dura dodici mesi l’anno,

e non si compiace di essere “caritatevole”   

solo nel mese di ottobre.

 

Crediamo nella missione che coinvolge

tutta la nostra esperienza umana e cristiana,

e non diventa una gara per stabilire

“quale parrocchia ha raccolto di più”.

 

Crediamo nella missione che annuncia la vita,

propone la speranza, lotta con i deboli, conforta gli emarginati.

 

Crediamo nella missione di Gesù.

 

 

                        PPOOMM